top of page

MUD 2023



Pubblicato sulla GU Serie Generale n. 59 del 10/03/2023 il D.P.C.M. del 3 Febbraio 2022 “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2023”.

In Gazzetta Ufficiale del 10 Marzo 2023 è stato pubblicato il decreto di approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) con riferimento all’anno 2022.

Si evidenzia che, ai sensi dell’art. 6 della Legge 25 gennaio 1994, n. 70, la scadenza per la presentazione è posticipata all’ 8 Luglio 2023.

Tale articolo, infatti, prevede che “qualora si renda necessario apportare, nell’anno successivo a quello di riferimento, modifiche ed integrazioni al modello unico di dichiarazione ambientale, le predette modifiche ed integrazioni sono disposte con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale entro la data del 1 marzo; in tale ipotesi, il termine per la presentazione del modello è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del predetto decreto” Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale, che sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare nel 2023 con riferimento all’anno precedente, come disposto dalla legge 25 gennaio 1994, n. 70, è articolato in Comunicazioni che devono essere presentate dai soggetti tenuti all’adempimento:

1. Comunicazione Rifiuti

2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso

3. Comunicazione Imballaggi, composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio.

4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

5. Comunicazione Rifiuti Urbani, assimilati e raccolti in convenzione

6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

I soggetti interessati sono così individuati:

Comunicazione Rifiuti

· Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;

· Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;

· Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;

· Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;

· Imprese ed enti produttori che hanno più di 10 dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall’articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)).

Deve essere presentato un MUD per ogni unità locale che sia obbligata, dalle norme vigenti, alla presentazione di dichiarazione, di comunicazione, di denuncia, di notificazione.

In base all’articolo 6 comma 2-bis della Legge 25 gennaio 1994 n. 70, il termine per la presentazione del modello è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione e quindi al 8 Luglio 2023.

Si ricorda inoltre che la Legge 28 dicembre 2015, n. 221 prevede che le imprese agricole di cui all’articolo 2135 del codice civile, nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell’ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02 assolvono all’obbligo di presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale attraverso la compilazione e conservazione, in ordine cronologico, dei formulari di trasporto.

La scadenza è il 8 Luglio 2023, pertanto Vi invitiamo a presentare la documentazione richiesta quanto prima e non oltre il 15 Giugno 2023.

Allegata alla presente troverete la scheda anagrafica con l’elenco della documentazione necessaria all’espletamento della pratica e la delega necessaria all’invio telematico del MUD.

Per ulteriori informazioni potete scriverci a : info@euro-cart.com

Grazie per l’attenzione e per il Vostro tempo.

Scarica i documenti:



DATI_ANAGRAFICI_MUD 2023
.pdf
Scarica PDF • 224KB

Delega Mud 2023
.pdf
Scarica PDF • 120KB

Decreto-MUD-2023
.pdf
Scarica PDF • 5.40MB

OFFERA_COMPILAZIONE_MUD 2023
.pdf
Scarica PDF • 563KB



20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page